Come partecipare

Sei un giornalista, un blogger, un rappresentante della società civile o un semplice cittadino e vorresti partecipare al nostro esercizio di monitoraggio dell’accesso all’informazione in Italia?

Ecco alcune cose che puoi fare per darci una mano:
1. Informarti sull’accesso e capire come può esserti utile (e parlarne in giro!) – qui trovi il nostro manuale per saperne di più

2. presentare una richiesta di accesso di tuo interesse e farci sapere come va – nei primi mesi del 2013 abbiamo realizzato il primo rapporto sull’accesso in Italia: leggilo, per farti un’idea della situazione

3. se sei un giornalista o fai parte di un’associazione: segnalarci casi di inchieste realizzate grazie al diritto di accesso o situazioni dove il diritto di accesso dovrebbe essere esercitato – qui abbiamo raccolto alcuni casi di studio che potrebbero esserti utili

Se ti interessa della formazione specifica sul tema per la tua associazione o redazione (o se hai domande o altre richieste) scrivici  a info @ dirittodisapere.it !

 

 

6 comments
  1. […] Come partecipareIl progettoChi siamoContattiLe finalità dell’associazioneIl tuo diritto di accessoDocumentazioneCasi di studio 11 settembre 2012 […]

  2. Salve,
    Sono Silvia Dumitrache, la presidente dell’Associazione delle Donne Romene in Italia ADRI (http://dumitrachesilvia.wordpress.com/) coordinatrice del Progetto “La mamma ti vuole bene!” (http://www.comune.milano.it/dseserver/WebCity/documenti.nsf/bf626f51d9526e7d0125686200661410/bb79d789a770aa04c1257a30002f9bff?OpenDocument) e vorrei partecipare al vostro esercizio di monitoraggio dell’accesso all’informazione in Italia
    In attesa di un vostro riscontro,
    Cordialmente,
    Silvia Dumitrache (http://dumitrachesilvia.wordpress.com/2012/07/22/te-iubeste-mama-vincere-la-depressione-di-badanti-che-lasciano-figli-nel-loro-paese-di-stefano-romano/)

  3. L’Urban Center, attivo presso il Comune di Montalto Uffugo, è la sede dove si presta un servizio ai cittadini e dove si attua concretamente il metodo della democrazia diretta. Si tratta dell’avvio di un progetto di Partecipazione Democratica elaborato nell’ambito delle attività strategiche intraprese dall’Amministrazione comunale, allo scopo di attivare un filo diretto tra i cittadini che vivono i luoghi del territorio e gli amministratori che sono chiamati a migliorarne le condizioni. La carenza di risorse finanziarie e le note difficoltà in cui versano gli enti locali ci ha costretto ad un rallentamento delle nostre attività. Nella veste di coordinatrice del progetto urban center manifesto l’interesse a seguire le vostre attività rendendomi disponibile a sperimentare ogni iniziativa che vorrete suggerirci. Grazie. Alba Mazzotta

    1. Grazie Alba,
      non conoscevo questa esperienza. Senz’altro vi teniamo al corrente.
      Guido Romeo

  4. Il nostro giornale internazionale Corriere di Puglia e Lucania nel Mondo – http://www.corrieredipugliaelucania.it, Italia nel Mondo e il Mondo in italia, giornale on line è dispobile a collaborare per diffondere il diritto di sapere ai nostri lettori in Italia e all’esteroi.
    Antonio Peragine
    Direttore Editoriale- Giornalista
    direttore@corrieredipugliaelucania.it

  5. Rappresento il WWF Marche sia come vicepresidente che come coordinatore delle guardie giurate dell’associzione regionale. Dal 2009 ho avuto la delega del presidente nazionale per la mia regione proprio sull’accesso agli atti, che seguo dalla legge istitutiva delle USL degli anni ’80. Secondo me il problema grosso non sono le amministrazioni che comunque dovranno adeguarsi “obtorto collo” se i cittadini impareranno ad usare le giuste leggi.
    Le difficoltà più grosse le avremo con i gestori privati dei servizi pubblici, che seppure equiparati per il servizio espletato ad ente pubblico, non si comportano affatto in tal senso. Basta vedere quanti hanno la propria PEC sul sito istituzonale. Potete vedere alcuni miei interventi nel mio sito alla voce “diritti dei cittadini”.
    Resto a disposizione.
    Giuseppe Dini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *